Moduli 2014-2015

Presentazione generale
XI Edizione - A.A. 2014/2015

I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione. Il mercato italiano evidenzia una domanda consistente di professionalità adeguate nell’area del Procurement, con competenze sia nelle moderne strutture organizzative del business che nei sistemi tecnologici di supporto. Il Master anche in questa nuova edizione ha affinato ulteriormente lo sviluppo dei curricula e delle competenze per venire incontro alle crescenti richieste di formazione strategica di carattere Interdisciplinare.

Il Master si propone di formare profili in grado di dare soluzione ai problemi che nascono in contesti fortemente dinamici sui piani della tecnologia e dei mercati, nei quali creatività e doti di leadership debbono essere coniugati con la capacità di affrontare problemi complessi di natura strategica, gestionale e organizzativa.
Una particolare enfasi verrà data all’area etica di deontologia professionale.

I pacchetti formativi sui temi del Procurement rispondono alle esigenze di:

  1. creare professionisti esperti in procurement management, in grado di operare sia nel settore pubblico che nel settore privato; arricchire i profili professionali esperti in acquisti acquisendo competenze interdisciplinari;
  2. fornire opportunità di crescita professionale a giovani brillanti e motivati e sviluppare capacità manageriali moderne.

Master in Procurement Management

Tecniche di Negoziazione
dal 19 al 23 Gennaio

Il modulo è stato progettato per fornire in maniera integrata conoscenze, metodi e strumenti necessari a ricoprire in modo consapevole e competente il ruolo di negoziatore per la funzione acquisti. Ogni argomento, all’interno del modulo, è stato progettato per affrontare ed approfondire le diverse tematiche negoziali in una prospettiva sinergica.  I corsi sono stati strutturati sia per trasferire conoscenze teoriche, attraverso lezioni frontali, sia per suffragare l’acquisizione di capacità e competenze grazie a metodi esperenziali (esercitazioni; casi di studio; giochi di ruolo; questionari)

Argomenti:

  •   Ascolto attivo ed il controllo delle barriere culturali
  •   Comunicazione ed atteggiamento negoziale
  •   Assertività e comunicazione efficace
  •   Metodologia della negoziazione
  •   Gestione del conflitto
  •   Strategie negoziali
  •   Sviluppo delle relazioni con i fornitori


INDIRIZZO DIFESA

INDIRIZZO PRIVATO E PUBBLICO

Gli approvvigionamenti nell'impresa: strategia e organizzazione
dal 26 al 30 Gennaio

ARGOMENTI:

  • Supply Chain e Strategia e Organizzazione Aziendale
  • Change Management in difesa: il case study di SGD
  • Il SCM nel settore difesa: esperienze in atto

Obiettivi e finalità:
Il corso si propone di sviluppare nei partecipanti la capacità di contribuire alla formulazione strategica delle aziende, con particolare attenzione alla strategia degli approvvigionamenti:
L’accento è posto sull’esigenza di impiegare in modo combinato gli strumenti di analisi strategica per “presidiare” il presente e per costruire il futuro delle relazioni con i fornitori. Il corso intende fornire una maggiore sensibilità e conoscenza su alcuni strumenti di general management sempre più rilevanti nella gestione della Supply ChainIl corso si propone altresì di sviluppare una visione più ampia e strategica del ruolo della Supply Chain nell’impresa e quindi dei legami che hanno con la strategia aziendale e con le altre parti dell’organizzazione.
Gli approvvigionamenti sono un aspetto dell’operatività aziendale per
lungo tempo sottovalutato.

INDIRIZZO DIFESA

INDIRIZZO PUBBLICO PRIVATO

 

 

Pianificazione, gestione e controllo della spesa
dal 16 al 20 Febbraio

Obiettivi e Finalità:

Arricchire le competenze atte a  cogliere le correlazioni tra acquisti, gestione della spesa e  gestione dell’Impresa 
cogliere le correlazioni tra le fasi di pianificazione, gestione, controllo della spesa
razionalizzare le esigenze di acquisti dell’Impresa (valutazione di alternative di acquisto, controllo dei budget, attenzione agli sprechi)
conoscere il mercato delle forniture (sourcing, gestione dei Fornitori)
Apprezzare le opportunità connesse ai collegamenti delle Imprese in rete (‘Azienda estesa’)

Temi Formativi:

Analisi economica dell’offerta e gestione della spesa;
Case study aziendale
Strategic  Sourcing
Processi di Spend Management.


INDIRIZZO COMUNE

Processi di Spend Management
dal 20 Febbraio al 29 Maggio

Obiettivi e Finalità:
“Spend Management” vuol dire gestire le spese dell’impresa.
L’obiettivo principale dello Spend Management consiste nel gestire le spese in ittica di creazione di valore per l’Impresa.
I modelli di attuazione dello Spend Management, così come quelli delle imprese nel loro complesso, sono assoggettati a cambiamenti continui, richiesti dalla evoluzione tecnologica (ICT Information and Communication Technology in particolare) e dalle esigenze di competitività.


Il percorso formativo:
- discute una architettura di riferimento dei processi di Spend Management;
- inquadra i processi nel contesto “E-Business” (Electronic Business);
- considera i processi in ottica di “Risk Management”.
Il corso è erogato in modalità “E-Learning” (Electronic Learning  - FaD Formazione a Distanza).

Temi Formativi:
- Processi di Spend Management
- Formazione della domanda di acquisti
- Marketing pre-acquisti
- Ciclo passivo
- Marketing post-acquisti
- Programmazione e controllo degli acquisti
- Modelli di Business Management
- Electronic Business
- Outsourcing
- Risk Management

INDIRIZZO COMUNE

Strumenti strategici per procedure di acquisto
dal 16 al 20 Marzo

ARGOMENTI

Analisi strategica degli acquisti
Disegno di gara e competizione
Spesa pubblica e centralizzazione degli Acquisti


Obiettivi e finalità:

Il modulo si propone di esporre gli studenti i temi economici principali relativi all’ottimizzazione delle procedure di acquisto. Tali temi saranno affrontati sia da un punto di vista teorico che pratico, per discutere come modalità efficienti di organizzazione degli appalti coinvolgono entrambi gli aspetti.

MODULO COMUNE 

Normativa per il procurement
dal 13 al 17 Aprile
  • I principi del Codice dei contratti pubblici
  • La procedura di gara
  • L’esecuzione del contratto

Obiettivi e finalità:

Obiettivo formativo del modulo è quello di assicurare una preparazione teorica di base in materia di contrattualità pubblica introducendo gli iscritti ai principi generali ed alle principali disposizioni in materia di contrattualistica pubblica, soprattutto a seguito della emanazione del nuovo codice dei contratti pubblici. A tale preparazione teorica si accompagna un accurato approfondimento delle modalità operative e procedimentali relative alle procedure telematiche d'acquisto.
Particolare attenzione verrà dedicata al nuovo Regolamento degli appalti pubblici di prossima presentazione.

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

Contrattualistica Privata
dal 13 al 17 Aprile
  • Teoria generale del contratto
  • Casistica giurisprudenziale
  • Case study:Offset
  • Operazioni Internazionali con il coinvolgimento di enti pubblici
  • Processo di Contract Management

Obiettivi e  Finalità:

Il modulo, partendo dall’illustrazione della disciplina generale del contratto, approfondirà la disciplina dei contratti di project financing, effettuando un esame della prassi e delle norme vigenti, fornendo spunti di comprensione per la terminologia internazionale dei contratti, consentendo al professionista, già nella fase iniziale della negoziazione privata tra gli operatori di controllare i rischi e tutelare gli interessi peculiari di tale sistema.

INDIRIZZO PRIVATO

 

Contabilità e Bilancio
dal 11 al 15 Maggio

La comprensione dello stato di salute di un’azienda, attraverso l’analisi della sua situazione economica, finanziaria e patrimoniale, quindi del suo bilancio, rappresenta sempre più un pre-requisito indispensabile per chiunque operi con compiti anche solo di media responsabilità, in aziende di piccola, media e grande dimensione. Il responsabile della funzione acquisti.

  • Capire l'importanza che assume l'analisi dei caratteri distintivi dell’azienda come base per interpretarne lo stato di salute (capire l'azienda prima di interpretarne le condizioni di salute);
  • Assimilare i concetti base economico-finanziari per leggere lo stato patrimoniale e il conto economico;
  • Comprendere ed interpretare le informazioni contenute nel bilancio civilistico e IAS/IFRS con un focus particolare su quelle attinenti la funzione acquisti;
  • Fornire gli elementi di base sulla contabilità fornitori conformemente alla prassi amministrativa;
  • Comprendere le problematiche legate alla costruzione del budget economico e alla successiva analisi degli scostamenti tra obiettivi e risultati.

INDIRIZZO DIFESA

INDIRIZZO PUBBLICO E PRIVATO

Etica & Procurement
dal 8 al 12 Giugno

Obiettivi e Finalità

Il modulo si propone di analizzare l’importanza che i comportamenti etici assumono nei rapporti con i fornitori di beni e di servizi, mettendo in evidenza l’effetto, economico e giuridico, che essi hanno sulla gestione delle società e degli enti. Inoltre vengono trattate le tematiche inerenti i conflitti di interessi che possono nascere nei rapporti tra i responsabili della funzione acquisti e i fornitori, al fine di individuare gli strumenti più idonei a gestire tali conflitti.

Temi Formativi:

Etica ed economia;

Corruzione e appalti;

Etica per il Business;

Le iniziative verdi;

Problematiche etiche e D.Lgs. 231/01;

Conflitto di interessi;

Corruzione, appalti, controlli: un nuovo paradigma?


INDIRIZZO PRIVATO

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

Analisi Economica dei Mercati
dal 6 al 10 Luglio

Obiettivi e finalità:

Fornire un quadro degli aspetti strategici più innovativi del Procurement pubblico;

Fornire gli strumenti di base per l‘analisi economica delle dinamiche concorrenziali e dell'intervento antitrust, con particolare riferimento alle gare.

Temi formativi:

  • Analisi economica dei mercati
  • Diritto della concorrenza
  • Teoria economica della collusione
  • La negoziazione dei servizi ICT
  • Il contratto di legittimità sul Procurement: l’evoluzione del sistema dei controlli alla luce del DL 123/2011

 


INDIRIZZO PRIVATO

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

Quality & Outsourcing Management
dal 14 al 18 Settembre
  • Concetti base del quality management
  • La qualità nel procurement
  • La certificazione ISO 9000
  • Controlli e ispezioni
  • Logiche e strumenti per le scelte di Outsourcing
  • Il ruolo del Vendor Rating
  • Outsourcing: le sfide per l’ufficio acquisti

Obiettivi e finalità:
La qualità entra nel procurement in molteplici forme, ma spesso in modalità standard, poco compresa e poco valorizzata. Comprendere a pieno le modalità operative e le potenzialità dei concetti e degli strumenti della qualità già comunemente presenti o in via di diffusione nel mondo del procurement, permette di valorizzarli al meglio ottenendone il massimo dei risultati. In tal senso e con tale obiettivo, nel modulo si analizza la certificazione, il controllo, l’ispezione, la gestione per processi, la misurazione e gestione delle performance, in ottica strategica ma anche con spirito pratico ed operativo, con esempi, suggerimenti e case studies.

INDIRIZZO PRIVATO

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

Partenariato Pubblico Privato
dal 12 al 16 Ottobre
  • Partenariato pubblico/privato
  • Le strutture finanziarie finalizzate ai progetti: il PROJECT FINANCING
  • Project finance
  • Il PPP nel settore difesa: lo stato dell’arte in Italia e in Europa

Obiettivi e finalità:

Il diritto della concorrenza nella sua duplice matrice nazionale e comunitaria costituisce il cardine su cui è stata costruita la disciplina che regola gli acquisti ed i contratti delle pubbliche amministrazioni. Una sua introduzione è quindi imprescindibile per la piena comprensione della disciplina di settore. Allo stesso modo risulta essenziale la conoscenza delle forme di collaborazione anche finanziaria tra soggetti pubblici e privati per la realizzazione ed il perseguimento di interessi pubblici e collettivi, nonché degli strumenti e dei tipi negoziali (talvolta speciali) attraverso i quali assicurare il procurement.

INDIRIZZO PRIVATO

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

Logistica e gestione delle scorte
dal 9 al 13 Novembre
  • La logistica
  • Logistica push vs. pull: l’approccio JIT
  • Il Supply Chain Management
  • Le scorte e la politica di approvvigionamento
  • Previsione della domanda e pianificazione
  • Il Supply Chain Management
  • Case study aziendale

Obiettivi e finalità:

L'obiettivo del modulo è quello di fornire una panoramica complessiva   sulle problematiche logistiche e sulle loro ricadute sulle scelte di   procurement. Una gestione avanzata del procurement deve infatti  prendere in considerazione le interrelazioni tra le scelte di procurement e scelte logistiche (scelta/localizzazione dei fornitori, ampiezza dei lotti, tempistica delle forniture).

INDIRIZZO PRIVATO

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

e-Procurement
dal 14 al 18 Dicembre

Obiettivi e finalità:
La gestione delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici rappresenta uno degli ambiti di più intensa modernizzazione della pubblica amministrazione. I molteplici interventi normativi, sia a livello interno, sia a livello europeo, hanno inciso profondamente sulle procedure applicate all’evidenza pubblica. Il fine generale perseguito è favorire un più largo impiego delle nuove tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni.
Dopo un inquadramento generale sugli appalti pubblici elettronici, si analizzeranno, innanzitutto, i nuovi strumenti comunitari recepiti dal Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (d. lgs 163/2006): aste elettroniche, sistemi dinamici di acquisizione e utilizzo dei mezzi elettronici nelle procedure d’appalto. Si valuterà, pertanto, l’impatto di tali novità sulla preesistente disciplina interna dell‘e-procurement contenuta nel d.P.R. 4 aprile 2002, n. 101, con particolare riguardo alle gare telematiche e agli accordi quadro .
Si porrà, inoltre, l’attenzione su due importanti novità introdotte dal Codice: le centrali di committenza e gli accordi quadro. Tali istituti, già presenti nell’ordinamento nazionale (modello Consip), rappresentano sicuramente alcuni tra i più incisivi strumenti trainanti del processo di modernizzazione della gestione degli approvvigionamenti delle pubbliche amministrazioni.
Il corso, infine, comprenderà una parte applicativa con l’analisi di alcuni casi  studio (le gare telematiche espletate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Temi Formativi:

I sistemi di eProcurement
I Processi e sistemi di eProc
Case study aziendale
Case study Consip


INDIRIZZO PRIVATO

INDIRIZZO PUBBLICO

INDIRIZZO DIFESA

Le aziende che hanno investito sui nostri giovani in queste edizioni