Moduli

STRUTTURA

Il Master Executive si caratterizza per il cospicuo numero di ore di didattica in presenza e il coinvolgimento di docenti ed esperti del settore pubblico e privato. E’ erogato in modalità didattica mista presenza/distanza per un totale di 390 ore di didattica articolate in 2 fine settimana (venerdì e sabato) al mese per 12 mesi oltre a 120 ore di formazione a distanza, per un totale di 51 crediti formativi più stage e prova finale.

 

Metodologia

 

La didattica in presenza prevede la combinazione di diverse metodologie: classica (descrizione e spiegazione di concetti tecnici o giuridici chiave unite all’analisi di casi di adozione di best practice anche attraverso testimonianze di esperti del settore), in combinazione con la previsione di laboratori ed esercitazioni (applicazioni pratiche per dare concreta applicazione a quanto appreso in teoria), simulazioni (modalità esperienziale basata sulla capacità di immedesimazione di una determinata situazione), cooperative learning (lavoro in gruppi eterogenei con esposizione in pubblico e presentazioni), problem based learning (didattica basata sull’analisi e discussione di quesiti problematici). La metodologia FaD è connessa con l'opportunità di agevolare gli studenti lavoratori: i fruitori delle sessioni on-line avranno accesso alla piattaforma di e-learning contenente il materiale didattico e le esercitazioni per 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

MODULI EDIZIONE 2016/2017


Tecniche di negoziazione

Il modulo ha principalmente l’obiettivo di coinvolgere i partecipanti al Master in attività di team building. Il modulo è poi progettato per fornire in maniera integrata i metodi e gli strumenti necessari a svolgere in modo consapevole e competente il ruolo di negoziatore per la funzione acquisti ed è collegato al modulo di contrattualistica privata.

Normativa per il procurement

Obiettivo formativo del modulo è quello di assicurare una preparazione di base in materia di contrattualità pubblica introducendo gli iscritti ai principi generali e alle principali disposizioni in materia di contrattualistica pubblica, soprattutto a seguito della emanazione del nuovo Codice dei contratti pubblici e delle linee guida ANAC. Particolare attenzione sarà dedicata alle procedure di scelta del contraente e alle novità introdotte in materia di dialogo competitivo, innovation partnerships, qualificazione delle stazioni appaltanti, criteri di valutazione.

Principi organizzativi e sistemi di qualità delle stazioni appaltanti

Il nuovo Codice (d.lgs n. 50/2016)si fonda su elevati standard di qualità delle stazioni appaltanti e degli operatori. La qualificazione ha a oggetto il complesso delle attività che caratterizzano il processo di acquisizione di un bene, servizio o lavoro in relazione a diversi ambiti quali: la capacità di programmazione e progettazione, la capacità di affidamento, la capacità di verifica sull'esecuzione e controllo dell'intera procedura. Il modulo si concentra sui principali ambiti di riferimento, le centrali di committenza, il ruolo dell'ANAC, i requisiti, le esperienze internazionali di riferimento e confronto, i
premi e le sanzioni.

Approvvigionamenti nell’Impresa: strategia e organizzazione

Il modulo mira a sviluppare nei partecipanti la capacità di contribuire alla formulazione strategica delle aziende, con particolare attenzione alla strategia degli approvvigionamenti; fornire una maggiore sensibilità e conoscenza di alcuni strumenti di general management sempre più rilevanti nella gestione della Supply Chain; sviluppare una visione più ampia e strategica del ruolo della Supply Chain nell’impresa e quindi dei legami che hanno con la strategia aziendale e con le altre parti dell’organizzazione. L’accento è posto sull’esigenza di impiegare in modo combinato gli strumenti di analisi
strategica per “presidiare” il presente e per costruire il futuro delle relazioni con i fornitori.

Strumenti strategici per procedure di acquisto

Il modulo si concentra sugli strumenti economici finalizzati all’ottimizzazione delle procedure di acquisto, affrontati sia da un punto di vista teorico che pratico, per verificare come modalità efficienti di organizzazione degli appalti coinvolgono entrambi gli aspetti.

Pianificazione, gestione e controllo della spesa

Il modulo si propone di arricchire le competenze finalizzate a cogliere le correlazioni tra acquisti, gestione della spesa e gestione dell’Impresa, nonché tra le fasi di pianificazione, gestione, controllo della spesa e a razionalizzare le esigenze di acquisti dell’Impresa stessa.

Processi di spend management (FAD)

Il modulo è dedicato allo studio delle modalità di gestione delle spese dell’impresa. L’obiettivo principale dello Spend Management consiste nel gestire le spese in ottica di creazione di valore per l’Impresa. I modelli di attuazione sono assoggettati a cambiamenti continui, richiesti dalla evoluzione tecnologica (ICT Information and Communication Technology in particolare) e dalle esigenze di competitività.

Contrattualistica privata

Partendo dall’illustrazione della disciplina generale del contratto, il modulo si concentra sulla disciplina dei contratti di project financing, effettuando un esame della prassi e delle norme vigenti, fornendo spunti di comprensione per la terminologia internazionale dei contratti, consentendo al professionista, già nella fase iniziale della negoziazione privata tra gli operatori di controllare i rischi e tutelare gli interessi peculiari di tale sistema.

Etica e anticorruzione

Il modulo si propone di analizzare l’importanza che i comportamenti etici assumono nei rapporti con i fornitori di beni e di servizi, mettendo in evidenza gli effetti economici sulla gestione delle società e degli enti. Vengono trattate le tematiche inerenti la lotta alla corruzione e i conflitti di interessi che possono nascere nei rapporti tra i responsabili della funzione acquisti e i fornitori, al fine di individuare gli strumenti più idonei a gestire tali conflitti.

Analisi economica dei mercati

Il modulo si propone di fornire un quadro degli aspetti strategici più innovativi del procurement pubblico, nonchè degli strumenti di base per l’analisi economica delle dinamiche concorrenziali e dell'intervento antitrust, con particolare riferimento alle gare.

E-Procurement

La gestione delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici rappresenta uno degli ambiti di più intensa modernizzazione della pubblica amministrazione. I molteplici interventi normativi, sia a livello interno, sia a livello europeo, hanno inciso profondamente sulle procedure applicate all’evidenza pubblica. Il fine generale perseguito è favorire un più largo impiego delle nuove tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni. Dopo un inquadramento generale sugli appalti pubblici elettronici, si analizzeranno, innanzitutto, i nuovi strumenti comunitari recepiti dal Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture: aste elettroniche, sistemi dinamici di acquisizione e utilizzo dei mezzi elettronici nelle procedure d’appalto. Tali istituti, già presenti nell’ordinamento nazionale (modello Consip), rappresentano alcuni tra i più incisivi strumenti trainanti del processo di modernizzazione della gestione degli approvvigionamenti delle pubbliche amministrazioni. Il corso, infine, comprenderà una parte applicativa con l’analisi di alcuni casi studio (le gare telematiche espletate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri).

Partenariato Pubblico Privato

Il corso si propone di analizzare la disciplina giuridica di riferimento, europea e nazionale, sul partenariato pubblico privato. Particolare attenzione sarà dedicata ai principali modelli di partenariato pubblico privato: concessioni, finanza di progetto, general contractor, locazione finanziaria, contratto di disponibilità, interventi di sussidiarietà orizzontale, baratto amministrativo, cessione di immobili in cambio di opere. Particolare attenzione sarà dedicata all’efficienza dei contratti PPP applicando la teoria economica dei contratti. Si discuterà in particolare quando utilizzare il PPP, come allocare i rischi del progetto e come strutturare il sistema di pagamenti, premi e penali. Specifici casi saranno analizzati e discussi in aula evidenziando: rischi e soggetti coinvolti nel progetto, fonti di finanziamento del progetto, garanzie. Altri temi connessi riguarderanno il ruolo degli intermediari finanziari nel PPP e il c.d. blended funding.

In house providing, società miste e contenzioso in public procurement

Il modulo è dedicato all’analisi della giurisprudenza di riferimento e la disciplina europea e nazionale in materia di affidamenti in house e di società miste, al fine di evidenziare le differenze in diversi casi pratici. Una seconda parte del modulo sarà invece dedicata alla complessa disciplina in tema di contenzioso e ai possibili strumenti di deflazione dello stesso. Giurisdizione esclusiva, giurisdizione precontenziosa, rito abbreviato, arbitrato.

Innovazione e sostenibilità

Il modulo si concentra sugli aspetti legati alla innovazione nei processi di acquisto e alla sostenibilità. Nella prima parte verranno affrontati i trend innovativi in corso legati alla selezione dei fornitori con particolare riferimento a meccanismi di innovazione di processo, innovazione organizzativa e gestionale. Nella seconda parte si farà riferimento alla sostenibilità non solo in termini ambientale e sociali, ma anche economici di riduzione dei costi e mantenimento dei livelli qualitativi. I due blocchi saranno sinergici e collegati e tratteranno temi legati al settore pubblico e privato e con enfasi internazionale.

Le aziende che hanno investito sui nostri giovani in queste edizioni